RIFUGIO MARGAROLI PER IL PASSO DI NEFELGIÙ - MONTE DEL SASSO

Il fine settimana del 24 e 25 febbraio il corso Corso di Scialpinismo SA1 della Valle Del Seveso propone una traversata da Riale (Val Formazza) al Rifugio Margaroli attraverso il Passo Di Nefelgiù e l'ascensione al Monte del Sasso il giorno successivo. 

Il nostro CAI su unisce per una nuova gita gemellata fuori programma. Pochi i posti disponibili per il pernottamento.  

ATTENZIONE: Vista la variabilità delle previsioni meteo e delle condizioni della neve la gita potrà subire delle variazioni.

I dettagli nella Locandina

 

MITTAGHORN

LOCANDINA

PIZ BEVERIN. RIMANDATA

La gita di Scialpinismo al Piz Beverin in Svizzera, prevista per domenica 11 febbraio, è annullata per le condizioni meteo che non sono buone. Sarà recuperata non appena neve e nuvole ce lo permetteranno. Restate collegati!

I dettagli nella locandina

COL SERENA

Nuova  proposta di scialpinismo fuori programma, organizzata in concomitanza e in collaborazione con il corso SA1 della Scuola "Valle del Seveso".

Domenica 4 Febbraio la destinazione è il Col Serena (2573 m) in Valle D'Aosta, Classico itinerario nella Valle del Gran San Bernardo, lungo il Vallon de Sereina.

Salita e discesa avvengono su ampi pendii mai troppo ripidi e senza passaggi obbligati. L’esposizione nord-est fa sperare in neve bella da sciare.

Dal colle, magnifici scorci panoramici su Crévacol e sull’imponente versante sud del Mont Velan, e bella veduta sulle Alpi Graie dal Ruitor al Berrio Blanc.

Partenza dal parcheggio della stagione sciistica di Crévacol che si raggiunge, dal casello di Aosta Est, dopo aver superato gli abitati di Gignod, Etroubles e Saint-Oyen.

Tutti i dettagli nella locandina

PIZ SURPARE'

Domenica 28 Gennaio, in concomitanza e in collaborazione con il corso SA1 della Scuola "Valle del Seveso", si propone un'uscita di Scialpinismo in Val D'Avers.

La meta è il Piz Surparè (3078 m) con partenza da Juf nel cantone svizzero dei Grigioni. 

La gita sostituisce quella prevista allo Stotzingen Firsten da Realp.  

Tutti i dettagli nella locandina

BOCCHETTA DI TRELA E MOTTA GRANDE

Uscita di scialpinismo fuori programma, organizzata in concomitanza e in collaborazione con il corso SA1 della Scuola "Valle del Seveso".

La destinazione è la Bochetta di Trela ed il Monte Sattaron (m 2716), che incorniciano la Val Viola Bormina, con la possibilità di concatenare anche la vicina Motta Grande (m 2702).

L'appuntamento è alle ore 6.00 di Sabato 20 gennaio e domenica 21 gennaio ad Arnoga (So) da dove avrà inizio l'escursione.

Tutti i dettagli nella locandina

FERRATA dei TRE SIGNORI - CIMA GAGGIO 2267 m

Sabato 4 novembre ci potremo cimentare su di una interessante ferrata, recentemente realizzata sulla bellissima parete del Sasso Tarrasco, sopra l'abitato di Monte Carasso (Bellinzona).

La Ferrata dei Tre Signori  è composta da un primo tratto comune di difficoltà media (K3) e da due successivi tratti distinti di cui uno ancora di media difficoltà ed uno più difficile (K5). I percorsi sono concatenabili con un sentiero di collegamento e sono uniti alla sommità da un aereo ponte tibetano.

Al termine del percorso attrezzato si può procedere su sentiero fino alla Capanna Albagno e successivamente raggiungere la panoramica Cima Gaggio e tornare alla stazione della funivia per comodo sentiero.

La partenza del percorso si raggiunge con la funivia che da Monte Carasso sale a Mornera. Il viaggio va prenotato e quindi abbiamo anticipato la chiusura delle iscrizioni a mercoledì 1 Novembre.

I dettagli nella locandina

La CIMA di BO si é spostata in LIGURIA : OASI di Zegna

Il meteo piemontese per questo sabato è impietoso e quindi la meta della gita all'Oasi Zegna si sposta in Liguria dove il tempo é migliore.
Ci buttiamo sulla Ferrata degli Artisti al Bric dell'Agnellino. Montagna vista mare.

CIMA di BO 2556 m ANELLO delle CRESTE della VAL SESSERA

Sabato 21 ottobre, esploreremo una zona inconsueta con una lunga e panoramica gita in Val Sessera, nel cuore dell'Oasi Zegna; pregiata zona delle montagne biellesi.

L'itinerario prevede di raggiungere la Cima di Bo, la più alta dell'intera area (m. 2556), percorrendo sia in salita che in discesa il filo delle creste che circondano la valle. Un itinerario dal "panorama continuo" e appagante.

Il percorso non presenta particolari difficoltà se non il consistente dislivello e la distanza. Ci sarà la possibilità, per chi lo desidera e in presenza di un secondo referente, di accorciare la distanza di circa 4 km e ridurre il dislivello di 150 m percorrendo, sulla via del ritorno, il sentiero di fondovalle anziché le creste. Il percorso può essere percorso anche in senso opposto. 

I dettagli nella locandina

 

Sede e Orari

Club Alpino Italiano

Sezione di Desio (1920 - 2020)

Via Lampugnani, 78

20832 Desio MB

Orari apertura sede:

Mercoledì dalle 21.00 alle 22.30

Gruppo Maltrainsem: ogni primo e terzo Martedì di ogni mese dalle 16.30-18.00

Contattaci